In questa sezione del museo puoi trovare le schede giocatori ed addetti ai lavori che hanno fatto grande questo sport.

Persone


Bianchi Paolo

Paolo Bianchi è nato il 26 maggio del 1953 a Milano, dove ha iniziato a giocare nelle formazioni giovanili dell’Olimpia vincendo il titolo italiano juniores nel 1970.

Ha esordito in prima squadra a 17 anni ed è rimasto a Milano per otto stagioni agonistiche, divenendone il capitano nel 1977/78. Alto 193 cm, dotato di tiro preciso dalla lunga distanza e di grande elevazione, ha giocato come guardia.

Nell’Olimpia ha disputato 205 partite (20° assoluto) e segnato 2137 punti (20°). Nel 1978/79 è passato a Rimini in serie A2 per poi approdare a Livorno in serie B che ha contribuito a riportarla in A2, disputato quattro campionati fino al 1984. Nella stagione successiva ha giocato nella CMB di Rho in serie C, dell'amico Dante Gurioli, dove ha terminato la carriera. Paolo ricorda di aver assaporato anche la maglia della Mobilquattro, giocando in prestito per un torneo estivo a Trieste, quando allenava Sales.

In Nazionale A ha esordito nel 1975 collezionando 19 presenze e segnando 32 punti.

Con la maglia dell’Olimpia Milano ha vinto uno scudetto nel 1972, una Coppa Italia 1972, tre Coppe delle Coppe (1971, 1972, 1976).

Con la Nazionale juniores ha conquistato la medaglia di bronzo ai Campionati europei del 1970 ad Atene e quella d’argento nel 1972 a Zara. Paolo è stato campione mondiale con la Nazionale militare nel 1973. E’ stato inoltre per tre anni dirigente accompagnatore della prima squadra e, per un anno, della squadra Juniores dell'Olimpia Milano dove giocava il figlio Andrea che ha vinto il titolo italiano nel 1998.

Paolo Bianchi è il maggior collezionista di spille e di distintivi di società di pallacanestro in Italia. E’ inoltre un eccellente pescatore, tale da essere il compagno di pesca preferito da Art Kenney.

Paolo Bianchi mentre esegue un tiro in sospensione, in occasione di un derby di Milano.

Paolo Bianchi in maglia Simmenthal difende su Malagoli evitando il blocco di Bovone

Silvio Bertacchi (vice allenatore), Filippo Faina  (coach) e Paolo Bianchi durante un time out

Paolo Bianchi in maglia del Cinzano attaccato da Bruno Riva

Paolo Bianchi in maglia Cinzano

Paolo Bianchi in compagnia dei figli Andrea, campione italiano Juniores, e Carlo, una presenza in serie A nell'Olimpia Milano, in occasione della festa degli Ottant'anni.

Paolo Bianchi in maglia Rapident Livorno nella stagione 1983/84

Paolo Bianchi sfrutta il blocco dell'arbitro Albanesi per liberarsi da Ossola