In questa sezione del museo puoi trovare le schede giocatori ed addetti ai lavori che hanno fatto grande questo sport.

Persone


Bozzolo Rosi

Rosi Bozzolo è nata a Treviso nel 1950, alta 170 cm. È stata impostata da playmaker ruolo che ha ricoperto con somma maestria tanto che molti la reputano la regista n°1 di tutti i tempi. Aveva fondamentali di ottima scuola, non azzardava molte conclusioni ma spesso si assumeva la responsabilità del tiro nei momenti topici: inoltre buona visione di gioco e soprattutto la grande capacità di orchestrare la squadra da perfetto allenatore in campo.

Ha debuttato in serie A nel Treviso, ma è passata subito a Vicenza dove ha conquistato il suo primo scudetto nel 1968 e il secondo l’anno successivo.

Si è trasferita poi nel Geas di Sesto San Giovanni dove ha messo le radici e costituito con Mabel Bocchi una straordinaria coppia vincente nel 1972, 1974, 1975, 1977 e 1978 anno in cui ha conquistato anche la Coppa dei Campioni.

Rosi è la mamma di Giulia Arturi attuale capitana del Geas. In serie A vanta 292 presenze e 2.293 punti realizzati.

In Nazionale ha disputato il Campionato mondiale del 1975, e i Campionati Europei del 1968, 1970, 1972, 1974 e 1976 conquistando la medaglia di bronzo a Cagliari nel 1974. Rosi vanta 160 presenze in maglia Azzurra e 872 punti realizzati.

Rosi Bozzolo è stata eletta nella Italia Basket Hall of Fame.

Bozzolo cerca di rubare la palla alla Bonora

Rosi Bozzolo ai tempi del Geas

Bozzolo in palleggio mentre cerca di penetrare a canestro 

Rosy Bozzolo

Una formazione della Nazionale Femminile del 1969. Si riconoscono Toriser, Marconi, Sandon, Bocchi, Gorlin, Bozzolo, Alderighi, Corsini, Pareschi e coach Benvenuti