In questa sezione del museo puoi trovare le schede giocatori ed addetti ai lavori che hanno fatto grande questo sport.

Persone


Fucka Gregor

Gregor “Airone” Fučka, è nato il 7 agosto 1071 a Kranj in Slovenia, ma di padre triestino, fattore determinante per la sua 'italianità' cestistica, voluta a tutti i costi da coach Tanjevic ai tempi della Stefanel. Il tecnico montenegrino non poteva lasciarsi sfuggire questo talento fisico e tecnico che già aveva esordito nella massima serie jugoslava a 17 anni nei ranghi dell' Olimpija Lubiana che lo aveva cresciuto nel settore giovanile.

Di Gregor colpì subito il fisico alto (215 cm), snello e dall'immensa apertura alare (da qui il soprannome di "Airone") ma dotato di una mobilità e velocità fuori dal comune. Il suo passaggio a Trieste (da molti definito un vero 'ratto') avvenne con la squadra in serie B e in concomitanza con un altro forte investimento del club sul giovane Dejan Bodiroga. L'impatto con il basket italiano confermò le sue straordinarie doti tecniche: un'ala grande atipica e ambidestra, capace di sfruttare la sua altezza in ogni zona del campo e di sorprendere ogni avversario con la sua imprevedibilità.

Nel 1990 dopo che Gregor ha ottenuto la nazionalità italiana ha fatto parte della nostra selezione juniores (U 20) che ha trionfato ai campionati europei In Olanda; l’anno successivo ha conquistato la medaglia d’Argento ai campionati mondiali Juniores a Edmonton.  

Nonostante la giovane età, Gregor è stato un fattore determinante nella scalata della Stefanel Trieste dalla Serie B ai vertici della Serie A con una doppia promozione nel 1988/89 e nel 1989/90. Nel 1993/94 ultimo suo campionato a Trieste (concluso con le semifinali playoff e con la finale di Coppa Korac), ha tenuto una media di 14 punti e 6 rimbalzi a partita. Nel 1994 Gregor si è trasferito a Milano insieme a gran parte della squadra (in primis coach Tanjevic, Bodiroga, Nando Gentile, DePol, Cantarello), a seguito della decisione di Bepi Stefanel di comprare l’Olimpia. Sotto la “Madonnina” ha da subito conquistato il posto nel quintetto base, è restato all’Olimpia tre stagioni durante le quali ha vinto lo scudetto e la Coppa Italia nel 1995/96. A Milano ha mantenuto una media realizzativa sempre in doppia cifra: nelle 122 gare di campionato ha segnato 1352 punti totali e catturato una media di 6 rimbalzi a partita. In campo internazionale, Fucka ha giocato con Milano due edizioni di Coppa Korac, perse entrambe in finale (nel 1994/95 contro l'Alba Berlino, e l'anno successivo contro l'Efes Pilsen Istanbul) e una FIBA Euroleague, conclusa ai quarti di finale con l'eliminazione da parte de...l'Olimpija Lubiana. In totale, Fucka ha giocato con Milano 46 gare nelle coppe totalizzando ben 674 punti (14,8 di media)

Fucka ha poi lasciato Milano per accasarsi per cinque stagioni sotto le due torri, sponda Fortitudo, con la quale ha conquistato un’altra Coppa Italia nel 1997/98 e un altro scudetto nel 1999/00. Nella squadra felsinea l’ultima stagione ha avuto un picco massimo di forma con 19 punti in media a partita. Gregor è entrato nelle mire dei Pro della NBA, Indiana Pacers, ma poi ha preferito accettare l’offerta giunta dal Barcellona. Con la squadra catalana ha vinto l'Eurolega nel 2003 (contro la Benetton Treviso), due titoli ACB ed una Coppa del Re, giocando al fianco prima di Dejan Bodiroga e poi di Gianluca Basile, ex-compagni in precedenti esperienze. 
Il campionato 2006-07 lo ha disputato a Girona dove ha conquistato la Fiba Euro Cup. Poi è ritornato in Italia, ormai in fase calante, dove ha giocato una stagione alla Virtus Roma, una alla Fortitudo Bologna e due a Pistoia prima di terminare nel 2011 l’attività agonistica. 

In maglia Azzurra ha collezionato 162 presenze e segnato 1902 punti (11,7 di media), con un palmares di tutto rispetto: una medaglia d’Oro agli Europei del 1999 in Francia con coach Tanjevic (e la nomina a MVP del Torneo), una d’Argento a quelli del 1997 a Barcellona sotto la guida di Ettore Messina, una medaglia d'argento ai Goodwill Games di S.Pietroburgo nel 1994 e un oro ai Giochi del Mediterraneo 1991 a Salonicco. Ha disputato anche ai Giochi Olimpici di Sidney 2000, i Mondiali in Grecia nel 1998, il Pre-Olimpico 1992, gli Europei del 1995 e del 2001 (ultimi con coach Tanjevic) al termine dei quali ha detto addio alla Nazionale.

Gregor Fucka ai tempi della Stefanel Trieste

Soluzione mancina di Fucka nel derby contro la Cagiva Varese

Gregor Fucka in azzurro, MVP degli Europei di Francia 1999