In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


I Derby femminili delle stagioni 1967-68, 1968-69 e 1969-70

La Standa cambiò volto nell’estate 1967 quando Romano Forastieri prese il posto di Giovanni Assante in panchina e ingaggiò quattro ottime giocatrici già affermatissime e scudettate quali Marisa Geroni, Gianna Ghirri, Licia Toriser (che deteneva il record di marcature in una partita) e Luisa Zambon.

Il Geas rispose con minor forza acquistando Daniela Bognolo, Paola Dalla Longa, Renata Moreschi.

Quasi tutti i nuovi acquisti provenivano da Treviso che era in difficoltà finanziarie e aveva dovuto ridimensionarsi.

I due incontri diretti se li aggiudicò la squadra milanese, ma uno dei due però sul filo di lana: Standa - Geas 66-30 e Geas - Standa 40-41

Entrambe le squadre nella classifica finale del campionato 1967/68 migliorarono il loro piazzamento, Milano arrivò seconda e Sesto San Giovanni terza, mentre lo scudetto lo rivinse Vicenza.

Riportiamo i punti totali segnati nella stagione dalle singole giocatrici.

Standa Milano: Alderighi F. 12, Bordon 100, Geroni 128, Ghirri 211, Labanti 16, Mapelli 237, Marconi 3, Masnata 15, Ruffini 4, Toriser 258, Zamara, Zambon 74, all. Romano Forastieri.

Geas S.S.G.: Bardessono 93, Bognolo 69, Dalla Longa 61, Fanfoni, Ghezzi, Liuzzi 52, Moreschi 111, Nava 7, Raschitelli 95, Verga 122, Zonato 227, all. Luisito Trevisan

Nella stagione successiva (1968/69), nonostante le sestesi si fossero rinforzate strappando alle milanesi l’esterna Paola Bordon, sotto canestro Silvana Tomasoni e con Lucia Colavizza, alta solo 158 centimetri ma con una  grinta e dinamismo encomiabile, la classifica finale del campionato delle prime tre posizioni non cambiò.

Nonostante la Standa dovette fare a meno per gran parte del torneo di Gianna Ghirri, pivot titolare della formazione per un grave infortunio al ginocchio, rivinse entrambi i derby: Standa - Geas 42-39, Geas - Standa 46-32 e anche la prima edizione della Coppa Italia, appena istituita dalla FIP.

Riportiamo i punti totali segnati nella stagione dalle singole giocatrici.

Standa: Alderighi F. 188. Fanfoni 0, Geroni 162, Ghirri 39, Mapelli 197, Marconi 43, Nava 25, Ruffini 4, Toriser 188, Zamara 10, L. Zambon 68, all. Forastieri.

Geas S.S. G.: Bardessono 32, Bognolo 116, Bordon 77, Colavizza 126, Dalla Longa 67, Moreschi 148, Raschitelli 30, Tomasoni 200, Zonato 198, all. Trevisan

Il campionato 1969/70 sarà ricordato per quello del sorpasso: vinse il Geas davanti alla Standa grazie a due sensazionali colpi di mercato del suo presidente Maumary che ingaggiò da Avellino la giovanissima talentuosa Mabel Bocchi e da Torino l’esperta ma ancora validissima Silvana Grisotto.

Milano rispose con Umberta Pareschi, ottima guardia dalla sua succursale di Ferrara, ma non bastò. Il Geas vinse anche entrambi i derby 45-30 e 47-43.

Riportiamo i punti totali segnati nella stagione dalle singole giocatrici.

Geas S.S. G.: Bocchi 122, Bognolo 43, Bordon 137, Colavizza 135, Dalla Longa 109, Goggioli 24, Grisotto 164, Moreschi 121, Pelle 54, Tomasoni 95, Zonato 24, all. Trevisan.

Standa: Alderighi F. 164. Fanfoni 0, Ghirri 250, Giammona 10, Mapelli 123, Marconi 38, Nava 10, Pareschi 113, Ruffini 2, Tessarolo 70, Toriser 280, Zamara 17, L. Zambon 50, all. Forastieri.

Umberta Pareschi

Mabel Bocchi giovanissima ai tempi di Avellino

La formazione del Geas di Sesto San Giovanni del 1968