In questa sezione del museo puoi trovare le schede giocatori ed addetti ai lavori che hanno fatto grande questo sport.

Persone


Bocchi Liliana Mabel

Liliana Mabel Bocchi è nata a Parma nel 1953, ha iniziato a giocare nella Partenio Avellino nel 1968 che, grazie al suo valente contributo, conquista la promozione in serie A.

L’anno successivo si trasferisce al Geas Sesto San Giovanni dove giocherà ininterrottamente fino al 1978, vincendo otto scudetti (1970, 1971, 1972, 1974, 1975, 1976, 1977 e 1978) ed una Coppa dei Campioni (1978). Dal 1979 al 1981 gioca nella squadra della Accorsi Torino chiudendo la carriera nella GBC Milano nel 1982. In serie A ha 241 presenze e 3.319 punti realizzati. 

Giocando spesso nel ruolo di centro si è cimentata contro avversarie di statura notevolmente superiore, come la russa Seminova.

In nazionale vanta 113 presenze e 984 punti realizzati. Ha partecipato a tre edizioni dei Campionati Europei (1970, 1972 e 1974) e nel 1975 ai Campionati del Mondo in Colombia, dove è arrivata seconda nella classifica della miglior realizzatrice (segnando il suo high in maglia azzurra con 33 punti nella gara inaugurale contro il Brasile) ed è stata eletta dalla FIBA miglior giocatrice al mondo.

E' stata protagonsta anche agli Europei di Cagliari 1974 nei quali ha conquistato la medaglia di bronzo. E' stata eletta nella Italia Basket Hall of Fame nel 2007.

Mabel Bocchi è da molti considerata la più grande cestista italiana di tutti tempi.

 

Mabel Bocchi in difesa sulla Semionova

Mabel Bocchi con la divisa della GBC.

Mabel Bocchi in maglia Accorsi

Lo stile del tiro in gancio di mano destra di Mabel Bocchi