In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


Arriva la "banda bassotti" di Peterson: gli anni dal 1981 al 1986

Nel 1981 la formula del campionato prevedeva una prima fase con girone all’italiana, una seconda fase ad orologio in cui ogni squadra giocava 3 partite in casa contro le squadre che la seguivano in classifica e 3 partite in trasferta contro quelle 3 che la precedevano, infine i play-off al meglio delle 3 gare.

La Turisanda Varese ha dominato la stagione regolare, ma ha perso 2 a 0 contro la Sinudyne nella semifinale dei play- off. Nell’altra semifinala la Squibb Cantù ha sconfitto 2 a 1 la Billy Milano, in tre avvincenti partite. Cantù ha vinto la prima a Milano di un punto, che restituisce pari pari lo schiaffo nella rivencita in Brianza. La bella a Milano è andata ai supplementari ed ha spianato la strada verso lo scudetto alla Squibb che ha vinto di un punto.

Lo scudetto lo ha vinto la Squibb 2 a 1 (98-69, 79-85, 93-83).

La formazione della Squibb Cantù Campione d’Italia 1981 era composta da Tom Boswell, Bruce Flowers, Terry Strotts, Renzo Bariviera, Beppe Bosa, Umberto Cappelletti, Giorgio Cattini, Denis Innocentin, Pierluigi Marzorati, Eugenio Masolo, Antonello Riva, Antonio Sala, Renzo Tombolato e Valerio Fumagalli. Allenatore: Valerio Bianchini.

Marcatori: Morse (Varese) 27.2, Laurel (Ts) 24.1, R. Pondexter (Go).24.1
Rimbalzi: Starks (F.Bo) 14.7
Recuperi: D'Antoni (O.Mi) 3.6
Assist: Anconetani (F.Bo) e Marzorati (Can.) 2.9
Stoppate: M.Davis (V.Rm) 3.1

Nel 1982  la Scavolini Pesaro ha vinto nettamente la prima fase ed ha eliminato la Sinudyne nelle semifinali per 2 a 1, ma in finale ha perso contro la Billy Milano 2 a 0 (86-89, 72-73). Da notare che fino a Natale il Billy era in fondo alla classifica poichè non poteva disporre di Meneghin infortunato. Quell'anno la Squibb Cantù ha conquistato la prima Coppa dei Campioni.

Formazione della Olimpia Billy Milano Campione d’Italia 1982: John Gianelli, Franco Boselli, Mike D'Antoni, Pierpaolo Del Buono, Vittorio Ferracini, Vittorio Gallinari, Marco Lamperti, Dino Meneghin, Mario Pettorossi, Roberto Premier, Rinaldo Innocenti, Antonio Della Monica, Italo Pignolo, Vincenzo Sciacca. Allenatore: Dan Peterson.

Marcatori: Jordan (F. Bo) 27.0, Howard (Br) 26.3, Frederick (V..Bo) 24
Rimbalzi: Starks (F.Bo) 15.0
Recuperi: D'Antoni (O.Mi) 3.9
Assist: Caglieris (To) 3.1
Stoppate: Hughes (V.Rm) 2.3

Nel 1983 nella formula del campionato non c'è stata più la fase ad orologio. Il Banco di Roma e la Billy Milano hanno primeggiato nella prima fase e hanno disputato la finale dei play-off.

Il Banco di Roma allenata dal milanese Valerio Bianchini, che ha risporverato Larry Wright, ex campione della NBA nel 1978 che aveva smesso di giocare, ha vinto lo scudetto sconfiggendo 2  a 1 la Billy Milano (88-82, 73-86, 97-83). Nella prima partita all' Eur Meneghin pur colpito da una moneta continua a giocare manifestando a tutti i 17 mila presenti la sua grande sportività. 

La formazione del Banco Roma Campione d’Italia 1983 era composto da Kim Hughes ( tagliato per infortunio), Clarence Kea, Larry Wright, Roberto Castellano, Enrico Gilardi, Fulvio Polesello, Tullio Sacripanti, Stefano Sbarra, Paolo Scarnati, Marco Solfrini, Fabrizio Valente, Egidio Delle Vedove, Massimo Prosperi, Giuseppe Grimaldi. Allenatore: Valerio Bianchini.

Marcatori: Jackson (Venezia) 28.5, Zeni (Ri) 27.8, Magee (Va) 25.9
Rimbalzi: Magee (Va) 14.8
Recuperi: D'Antoni (O.Mi) 4.2
Assist: Kicanovic (Ps) 4.5
Stoppate: Jerkov (Ps)  2.8

Quell' anno Cantù ha conquistato la sua seconda Coppa dei Campioni sconfiggendo in finale per un solo punto (69-68) il Billy Milano, la Scaavolini ha vinto la Coppa delle Coppe e la Zolu Vicenza riconquista la Coppa dei Campioni femminile.

Nel 1984 l'Olimpia Simac Milano ha vinto la prima fase all’italiana, è giunta in finale dei play- off dopo aver sconfitto 2 a 0 la Jollycolombani Cantù, ma ha ceduto per 2 a 1 (86-82, 71-75, 77-74) in finale alla Granarolo Bologna che si è aggiudicata lo scudetto, nella senda partita al Palazzone di San Siro Meneghin non ha giocato perché squalificato! Nel frattempo il Banco di Roma conquista la Coppa dei Campioni sconfiggendo il Barcellona.

La formazione della Granarolo Bologna Campione d’Italia 1984 era composta da Elvis Rolle, Jan van Breda Kolff, Augusto Binelli, Marco Bonamico, Roberto Brunamonti, Alessandro Daniele, Domenico Fantin, Matteo Lanza, Gianluca Trisciani, Piero Valenti, Renato Villalta, Maurizio Brunelli. Allenatore: Alberto Bucci.

Marcatori: Oscar ( Caserta) 27.9, L.Johanson (Na) 26.1, A.Riva ( Cantù) 22.7

Rimbalzi: Johnson (Na) 12.3
Recuperi: Harper (Fo) 3.3
Assist: Pietkiewicz (Bs) 2.8
Stoppate: Carr (O.Mi)  2.8

Nel 1985 la FIP ha introdotto il tiro da 3 punti. Banco di Roma e Simac Milano, che schiera Mike D'Antoni come naturalizzato, hanno chiuso in testa a pari punti la prima fase. La Scavolini Pesaro, dopo aver eliminato nei play–off la Viola Reggio Calabria, il Banco di Roma e l'Indesit Caserta, che allenata da Tanjevic ha fatto debuttare il diciassettenne Nando Gentile, ha sfidato nella finale la Simac di J.B. Carrol, ma ne è escita nettamente sconfitta 2 a 0 (71- 93, 81- 101).

La Simac ha vinto anche la Coppa Korac battendo Varese nella finale di Bruxelles mentre il Vicenza vince nuovamente la Coppa dei Campioni femminile.

Formazione della Simac Olimpia Milano Campione d’Italia 1985: Joe Barry Carroll, Russ Schoene, Wally Walker, Marco Baldi, Renzo Bariviera, Franco Boselli, Mike D'Antoni, Tullio De Piccoli, Vittorio Gallinari, Mario Governa, Michele Guardascione, Marco Lamperti, Dino Meneghin, Mario Pettorossi, Riccardo Pittis, Roberto Premier. Allenatore: Dan Peterson.

Marcatori: Dalipagic (Udine)30.82., Oscar (Ce) 30.0, A.Riva (Cn) 26.7
Tiro 2 punti: Smith (Na) 64.4%
Tiro 3 punti: Morse (RE) 59.7%
Tiri liberi: Morse (RE) 92.6%
Rimbalzi: Nater (Ud) 13.6
Recuperi: Marzorati (Can.) 3.1
Assist: Fischetto (Ts) 4.4
Stoppate: Carroll (O.Mi) 2.9

Gianni De Michelis è diventato presidente della Lega.

Nel 1986 la Simac Milano non ha avuto rivali in Italia, ha giganteggiato nella stagione regolare, vinto la Coppa italia e dopo aver superato la Berloni Torino 2 a 1 in semifinale, ha battuto in finale la Mobilgirgi Caserta 2 a 1 (116-98, 105-115, 93-84).

Formazione della Simac Olimpia Milano Campione d’Italia 1986: Cedric Henderson, Russ Schoene, Fausto Bargna, Renzo Bariviera, Andrea Blasi, Franco Boselli, Mike D'Antoni, Vittorio Gallinari, Mario Governa, Dino Meneghin, Riccardo Pittis, Roberto Premier. Allenatore: Dan Peterson.

Marcatori: Zam Frederick (Pesaro)32.02.,  Oscar (Ce) 31.4, Riva (Can.) 25.6
Tiro 2 punti: Hughes (RC) 65.0
Tiro 3 punti: Cordella (Na) 56.6
Tiri liberi: Morse (RE) 89.3
Rimbalzi: Hughes (RC) 12.7
Recuperi: Hughes (RC) 3.8
Assist: Montecchi (RE) 4.6
Stoppate: Branson (Bs) 1.9

In Coppa Korac il Banco di Roma sconfigge nella doppia finale la Mobilgirgi Caserta di Tanjevic e Oscar. 

Formazione della Billy Olimpia Milano Campione d'Italia 1981-82: John Gianelli, Franco Boselli, Mike D'Antoni, Pierpaolo Del Buono, Vittorio Ferracini, Vittorio Gallinari, Marco Lamperti, Dino Meneghin, Mario Pettorossi, Roberto Premier, Rinaldo Innocenti, Antonio Della Monica, Italo Pignolo, Vincenzo Sciacca. Allenatore: Dan Peterson.

Marzorati festeggia nel 1982 la conquista della Coppa dei Campioni insieme ad Antonello Riva che diventerà poi un giocatore Olimpia. 

Formazione del Banco di Roma Campione d’Italia 1983: Kim Hughes, Clarence Kea, Larry Wright, Roberto Castellano, Enrico Gilardi, Fulvio Polesello, Tullio Sacripanti, Stefano Sbarra, Paolo Scarnati, Marco Solfrini, Fabrizio Valente, Egidio Delle Vedove, Massimo Prosperi, Giuseppe Grimaldi. Allenatore: Valerio Bianchini.

Antoine Carr, straniero Simac 1984 che ha vinto la classifica delle stoppate

Formazione della Granarolo Bologna campione d’Italia 1984: Elvis Rolle, Jan van Breda Kolff, Augusto Binelli, Marco Bonamico, Roberto Brunamonti, Alessandro Daniele, Domenico Fantin, Matteo Lanza, Gianluca Trisciani, Piero Valenti, Renato Villalta, Maurizio Brunelli. Allenatore: Alberto Bucci.

Formazione della Simac Olimpia Milano Campione d'Italia 1984-85: Joe Barry Carroll, Russ Schoene, Wally Walker, Marco Baldi, Renzo Bariviera, Franco Boselli, Mike D'Antoni, Tullio De Piccoli, Vittorio Gallinari, Mario Governa, Michele Guardascione, Marco Lamperti, Dino Meneghin, Mario Pettorossi, Riccardo Pittis, Roberto Premier. Allenatore: Dan Peterson.

Cedric Henderson

La Simac celebra in spogliatoio la vittoria nella Coppa Italia 1986, ottenuta sul campo di Bologna contro la Scavolini Pesaro; (da sinistra) D’Antoni, Schoene, Gallinari, Gabetti, Bariviera, Bargna, Blasi, coach Peterson, il 'masseur' Gallotti,  F. Boselli, Meneghin, il vice Casalini, Premier, Henderson,