In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


La Nazionale di Lega

Nel 1970 a Milano è nata la Lega delle società di pallacanestro di serie A inizialmente osteggiata dalla Federazione Italiana Pallacanestro e da una parte della stampa.

La prima sede della lega è stata ospitata da Milanaccio presso l'All'Onestà in via Procaccini 38.

Nel 1972 la Lega Basket, per ottenere visibilità, copiando dalla Lega Calcio che lo faceva già da anni, ha costituito una propria Nazionale di Lega utilizzando i giocatori di serie A senza limiti di numero per gli stranieri e si è iscritta ad alcuni trai i più prestigiosi dei tornei estivi. La squadra della Lega Calcio ha disputato incontri amichevoli anche con la Nazionale cosa che invece non è avvenuta con quella del Basket.

La foto allegata è stata scattata a Loano ed è il battesimo della Nazionale di Lega che è coinciso con la prima partita ufficiale in Italia di Bob Morse, appena sbarcato dagli U.S.A.

Lello Morbelli era il dirigente, Sandro Gamba era il selezionatore e Angelo Cattaneo (dutur) il massaggiatore. La Nazionale di Lega Basket ha riscosso molto successo ed è restata imbattuta.

Formazione: Papetti (Simmenthal) , Morse, Lienhrad, Holcomb, Kenney (Simmenthal), Gamba (Simmenthal). Cattaneo (Simmenthal), Polzot, Amos Benevelli, Dodo Rusconi, Raga, Farina, Morbelli.

Forse Gamba ha selezionato Rusconi e Papetti, che avevano poca propensione al tiro, per non dover giocare con più palloni vista la presenza di molti giocatori abituati ad essere il terminale della azione nelle loro rispettive squadre.