In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


Le nazionali maschili di Bogdan “Boša” Tanjević (1998-2000)

Alla fine del 1997 la F.I.P. ha scelto Bogdan “Boša” Tanjević come successore di Ettore Messina alla guida della Nazionale maschile.

Per i Campionati mondiali del 1998 Tanjević ha selezionato: Davide Bonora, Carlton Myers, Andrea Meneghin, Gregor Fucka, Roberto Chiacig,  Alessandro Abbio, Gianluca Basile, Gianmarco Pozzecco,  Alessandro De Pol, Giacomo Galanda, Marcelo Dilglay Damiao e Alessandro Frosini.

Gli Azzurri hanno la sfortuna di dover incontrare i Greci, padroni di casa, nel girone di qualificazione e purtroppo vengono sconfitti: Italia-Senegal 76-77, Grecia-Italia 64-56, Italia-Canada 79-69.

Nella seconda fase la nostra rappresentativa è finita in un girone difficilissimo ed ha compiuto l’impresa di battere la fortissima Jugoslavia: Russia-Italia 71-55, Italia-Jugoslavia 61-60, Italia-Porto Rico 68-63.

Nella fase finale ha giocato buone partite ma ha riportato la sola vittoria contro la Lituania che gli ha consentito di giungere al sesto posto: Usa-Italia 80-77, Italia-Lituania 76-71, Spagna-Italia 64-61

Il quintetto base maggiormente utilizzato era formato da: Bonora, Myers, Meneghin, Fucka, Chiacig. I nostri migliori marcatori sono stati Fucka con 13 e  Myers con 12 punti a partita, mentre per i rimbalzi si è distinto Chiacig.

Dopo l’ottima prova dei mondiali Tanjević nel 1999 per i Campionati Europei in Francia ha sorprendentemente lasciato a casa il play Marco Pozzecco, forse troppo estroso e difficile da gestire, mentre ha confermato quasi per intero il resto della formazone: Andrea Meneghin, Carlton Myers, Alessandro De Pol, Gregor Fucka, Roberto Chiacig,  Alessandro Abbio, Davide Bonora, Gianluca Basile, Michele Mian, Giacomo Galanda, Denis Marconato, Marcelo Dilglay Damiao.

La partenza degli Azzurri non è stata brillante, l’Italia ha perso contro la Croaza e faticato nelle altre due partite della prima fase: Croazia-Italia 70-68, Italia-Bosna 64-59, Italia-Turchia 64-61. Nella seconda fase i nostri giocatori sono “entrati in palla”: Italia-Germania 74-53, Italia-Cecoslovaccia 95-68, Lituania-Italia 74-62.

Nella fase finale la nostra Nazionale è diventata incontenbile per tutti ed ha strameritato la medaglia d’Oro: Italia-Russia 102-79, Italia-Jugoslavia 71-62, Italia-Spagna 64-56.

Sedici anni dopo la vittoria di Nantes l’Italia è salita di nuovo sul tetto d’Europa, la Francia ci ha portato ancora bene. I nostri migliori marcatori sono stati: Myers con 16 punti,  Fucka e Meneghin con 11. Fucka ha catturato 5 rmbalzi a partita e Myers servito 3.3 assist.

Per i Giochi Olimpici del 2000 Tanjević ha seleziona: Gianluca Basile, Carlton Myers, Andrea Meneghin, Gregor Fucka, Roberto Chiacig,  Alessandro Abbio, German Scarone, Michele Mian, Giacomo Galanda, Agostino Li Vecchi, Denis Marconato, Marcelo Dilglay Damiao.

Gli Azzurri pur giocando a corrente alternata hanno ottenuto un ottimo quinto posto finale: Italia-Lituania 50-48, Usa-Italia 93-61, Italia-Nuova Zelanda 78-66, Italia-Francia 67-57, Cina-Italia 85-76, Australia-Italia 65-62, Italia-Jugoslavia 69-59.

I nostri migliori giocatori sono risultati i soliti Myers e Fucka.

Tanjević ha rinnciato a Carlton Myers ed ha convocato per il Campionato Europeo del 2001 Gianluca Basile, Andrea Meneghin, Nikola Radulovic, Gregor Fucka, Roberto Chiacig, Andrea Pecile, Michele Mian, Alex Righetti, Giacomo Galanda, Alessandro De Pol, Denis Marconato e Andrea Camata.

La squadra non ha reso secondo le aspettative e siamo stati eliminati dalla fase finale: Grecia-Italia 83-82, Italia-Bosna 96-66, Italia-Russia 64-58, Croazia-Italia 65-57.

I nostri migliori marcatori sono stati Fucka con 15 e  Basile con 11 punti a partita.

Bogdan “Boša” Tanjević 

Marco Pozzecco in palleggio contro gli USA

Tanjević in un time-out con Myers e Meneghin

Andrea Meneghin, play e giocatore completo, sia in difesa che in attacco

Carlton Myers, guardia molto atletica e fortissimo tiratore

Gregor Fucka, ala alta di 2,16 cm, con un passato anche "milanese", immarcabile giocatore ed ottimo rimbalzista è stato eletto miglior giocatore del torneo del 1999

Galanda, anche se lungo ma gran tiratore dalla lunga distanza ed ottimo rimbalzista, abbraccia Mian

Gianluca Basile, play-guardia, autore dei tiri piazzati “ignoranti” dalla lunghissima distanza ma molto efficaci