In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


Da palla al cesto a basket-ball via Springfield.

Il romano Guido Graziani, dopo essersi laureato in educazione fisica e psicologia allo Springfield College ed aver aderito alla Young Men’s Christian Association, tornò in Italia e divenne istruttore sportivo delle nostre forze armate durante la prima guerra mondiale. Nel 1919 fondò l’YMCA di Roma ( organizzazione cristiana ecumenica che dà supporto ai giovani e alle loro attività) e diffuse il basket tra i giovani militari.

La prima partita ufficiale maschile in Italia si svolse proprio a Milano l’8 giugno 1919 all'Arena, in occasione del Giro ciclistico d'Italia.La partita serviva per selezionare i giocatori per la squadra Nazionale milirare che doveva partecipare alle Olimpiadi Militari di Joinville. La gara si è disputata tra la  2ª Compagnia Automobilisti di Monza e gli Aviatori della Malpensa che fini in pareggio 11 a 11, l'arbitro era un americano dell'YMCA. Al pubblico, quasi esclusivamente composto da appassionati di ciclismo, venne distribuito un volantino con scritte le regole del gioco del Basket. Gli Automobilisti di Monza si erano allenati giocando contro gli studenti di una scuola milanese, istituto Cavalli e Conti, dove insegnava un professore dell'Ymca. A Joinville i nostri militari persero la prima partita contro gli Stati Uniti 55 a 17, ma battendo la Francia 15 a 11 si classificarono al secondo posto del torneo. La squadra italiana era composta da Arrigo Muggiani ( cap), Marco Muggiani, Vito Beccarini, Bianchi, Giuseppe Sessa, Bagnoli e Pecollo. Sulle ali dell'entusiasmo a novembre è stato organizzato a Roma il primo campionato militare che è stato vinto dal 1° corpo di armata di Torino.  Manlio Pastorini nel 1920 organizzò all'interno del concorso ginnico di Venezia il primo torneo maschile in Italia, vinto dalla Forza e Coraggio di Brescia davanti a Ginnastica Fiorentina, Club Sportivo Firenze, Istituto Tecnico Firenze, Costanza Milano, Pro Lissone, Stamura Ancona e Reyer Venezia. Il gioco si chiamava palla al cerchi ele squadre erano formate da 5 giocatori perchè non erano previsti cambi. Nello stesso anno è stato organizzato dalla Federazione della Ginnastica il primo campionato italiano che è stato vinto dalla Costanza Milano composta da: Carlo Andreoli, Bagnato, Perabò, Vitali e Poligono Longoni, che si è giocato nel salone Veloce Club di via del Conservatorio a Milano. Le prime società sportive che si dotarono di una squadra di palla alcesto furono: la società Ginnastica Costanza, il Foot-ball club Internazionale, La Juvenilia, la A.S.S.I. Milano, l'Unione Sportiva Milanese, la Forza e Coraggio, la Pro Italia, la Pro Milano, i cral aziendali Pirelli, Marelli e Falk.

Guido Graziani fu l’allenatore della Nazionale Italiana di pallacanestro maschile che giunse 7° alle Olimpiadi di Berlino.