In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia del basket italiano dalle origini.

Storia


La nascita del nostro amato sport

Il basketball fu inventato nel dicembre del 1891 nello Springfield College in Massachusetts, da James Naismith, un canadese molto eclettico, laureato in medicina, docente in filosofia, giocatore di football americano, seminarista presbiteriano, professore di educazione fisica della Young Men’s Christian Association (YMCA), allenatore di basketball ed infine venerabile maestro massone.

Fu il primo coach di pallacanestro al mondo, ma non eccelse: in “panchina” con i Kansas Jayhawks riportò infatti 55 vittorie e 60 sconfitte.

Ispirato al gioco canadese "duck-on-a-rock" e forse al gioco Maya "po-ta-pok" e al gioco azteco "tchlatchli", la pallacanestro (o basket come veniva chiamato negli USA) nacque il 15 dicembre 1891 con sole tredici regole e utilizzando come canestro con un cesto appeso sulla parete della palestra. Il 21 dicembre si disputò la prima partita ufficiale della storia fra due squadre di nove giocatori: terminò 1 a 0 grazie al canestro di William Richmond Chase. Il nome del gioco (basketball) fu proposto da Frank Mahan, uno degli allievi di Naismith, dopo che l'inventore, cosi si racconta, aveva rifiutato di chiamarlo "Naismithball"

Il 15 gennaio 1892 Naismith pubblicò le regole del gioco: è la data di nascita ufficiale della pallacanestro. Il canestro fu applicato all'altezza della tribuna, come canestro usavano un cesto di vimini e quando la palla entrava si usava una scala per riprenderla.

Il basket, inizialmente, doveva servire solo a divertire gli studenti del college durante le lezioni di educazione fisica in palestra in inverno.

Permetteva inoltre ai giocatori di football di Springfield di mantenersi in forma senza che si annoiassero o che si infortunassero: per questo motivo il regolamento non consentiva il contatto fisico tra quei giocatori avvezzi ai placcaggi violenti. Questa norma del regolamento fece apparire questo nuovo sport più adatto alle donne, infatti già nel 1892 fu praticato dalle studentesse dello Smith College.

Ai Giochi di Berlino nel 1936 il basket divenne sport olimpico, Naismith, che ebbe nel frattempo ottenuto la cittadinanza statunitense, diede inizio alla partita alzando la prima palla a due e alla fine consegnò la medaglia d'oro proprio agli Stati Uniti.

James Naismith

Le studentesse dello Smith College

La squadra dei Kansas Jayhawks