In questa sezione puoi trovare la storia della pallacanestro e delle nazionali italiane, oltre a testimonianze e aneddoti di ex giocatori, addetti ai lavori e appassionati.

Testimonianze


Stars... non solo sul parquet

Vogliamo affrontare un argomento un po’ più frivolo, ma di sicuro interesse “storico” come si addice ad un vero museo.

Sui nostri parquet hanno giostrato fior di bei giovanottoni (per la delizia del gentil sesso) ma anche - per la gioia delle pupille dei maschietti - anche incantevoli e leggiadre fanciulle. Di queste ultime non possiamo citarne i nomi e cognomi, perché siamo sicuri che ne tralasceremmo troppe e ci creeremmo giustamente solo delle nemiche.

Vogliamo invece qui ricordare alcune ragazze che hanno conosciuto la dura fatica del pressing o del pick & roll, ma hanno avuto molto più successo fuori dalle amate palestre.

Iniziamo con  la sarda Marisa Sannia, che a soli 17 anni giocava in serie B nel Karalis di Cagliari per cui nel 1965, scelta addirittura da Giancarlo Primo, partecipò agli Europei Juniores femminili in Bulgaria. Tornata a Cagliari partecipò al campionato 1965/66 di serie B con il Cus Cagliari, ma dovette interrompere presto l’attività agonistica perché nel frattempo, dopo aveva vinto un concorso per voci nuove, il celebre maestro Canfora le aveva procurato un contratto con una primaria casa discografica. Nell’autunno 1966 invece di debuttare in serie A, si trovò ad esordire a Canzonissima con “Tutto o niente” a cui seguì la hit “Sarai fiero di me”  che la impose prepotentemente all’attenzione generale e da lì venne fiondata in altre manifestazioni musicali di alto livello per arrivare a Sanremo, vendendo vagonate di dischi dei suoi hits.

La Sannia nel frattempo abbandonata la natia Sardegna si era trasferita nel continente con una breve parentesi anche a Milano, dove girò una serie di caroselli “para-cestistici”. Ne abbiamo una diretta testimonianza da Dante Gurioli che ci ha ricordato:

“Impossibile dimenticare la vicenda. Io ero una giovane promessa ed ero appena stato ingaggiato dalla All’Onestà quando mi contattò Cesare Angeretti, allora giovane Direttore Amministrativo di una ditta di produzioni cinematografiche per propormi di girare alcuni caroselli come “spalla” di Marisa Sannia. Accettai e una volta sul set trovai una gran bella ragazza, addirittura più carina di quanto sembrasse in foto o in tv, molto simpatica, semplice ed alla mano. Dovevamo girare delle sequenze in giro per Milano, correndo in palleggio, dove io dovevo passare o ricevere la palla da lei. Sono stati un paio di giorni piacevolissimi. lei era sempre sorridente, non si lamentava di nulla, ed erano giorni torridi, in piena estate, e distribuiva autografi senza alcuno sbuffo. Logicamente l’ho persa di vista, anche se avevo saputo che successivamente aveva ripreso l’attività agonistica nel 1970 (sempre a Cagliari, con il Cus Cagliari in B); alternando per una stagione il basket alle canzoni. Comunque ho sempre seguito la sua carriera artistica e sono rimasto molto dispiaciuto quando -qualche anno fa - ho appreso della sua prematura scomparsa.”

Facciamo un salto di diversi decenni e abbiamo un’altra cagliaritana che calca i parquet. Si chiama "Geppi" Cucciari, che da universitaria alternava al basket l’attività cabarettistica. A Cagliari la simpatica Geppi militava in B con la Virtus Cagliari. Una volta emigrata a Milano, dove poi ha sfondato nel mondo dello spettacolo, non ha mai dimenticato il basket ed infatti si è tesserata con il GammaBasket Segrate, in serie C, con cui (saltuariamente, per la verità) scende ancora in campo, oltre che essere la passionale “madrina” della Pallacanestro Sassari.

Ultima, ma solo per ragioni anagrafiche, la bellissima Alice Sabatini, un’ala veloce da 1,78 metri di altezza.

Prima di vincere il titolo di “Miss Italia 2015”, Alice ha disputato parecchi campionati con il Santa Marinella (in provincia di Roma), inserita anche nella formazione che partecipa in A2.

Dopo aver titolo il titolo è comparsa come ospite d’onore in diverse manifestazioni cestistiche, alcune volte anche esibendosi sul parquet.

A Milano è anche recentemente scesa in campo, alla palestra “Aldo Giordani” (ex Gambini), con la Nazionale Artisti contro la squadra femminile della Pallacanestro Sanga di Milano, dopo essersi allenata (come invitata d’onore) con la Nazionale A in raduno a Lucca.

Marisa Sannia con la Nazionale juniores nel 1965

Marisa Sannia nel Cus Cagliari

Geppi Cucciari nella Gamma Basket di Segrate

Una giovane Geppi Cucciari nel Cus Cagliari

Alice sabatini nel Santa Marinella

Alice Sabatini in allenamento con la maglia della Nazionale

Marisa Sannia nella formazione del Cus Cagliari nella stagione 1970/71