In questa sezione del museo puoi ripercorrere alcune tappe della storia del basket milanese dalle origini.

Storia milanese


Il Derby n.42: la replica una settimana dopo

Giusto una settimana dopo il quarantunesimo derby, terminato con il punteggio 105 a 95 a favore dell'Olimpia Cinazano, il 24 Aprile 1977, si è giocata, di fronte a 4500 spettatori, la partita di rivincita per l'assegnazione del quinto e sesto posto dei play-off.

Stessi protagonisti in campo, guidati dagli stessi allenatori (Filippo Faina per il Cinzano e Dido Guerrieri per la Xerox), stesso parquet come quello del Palalido e ad una sola settimana di distanza: in pratica una replica in fotocopia del derby precedente.

La Xerox deve sopperire alla grave assenza per infortunio di Mimmo Giroldi, sua importante bocca da fuoco, mentre il Cinzano si schiera al gran completo. Le due compagini, che si conoscono bene, si affrontano a viso aperto con un ritmo forsennato.

Faina dispone i suoi in difesa individuale molto aggressiva perchè dispone di una panchina più lunga, mentre Guerrieri, che ha un quintetto nettamente più basso di statura, non potendo contrastare i numerosi “lunghi” avversari singolarmente,
ripresenta la difesa "Zone Press". 

L'Olimpia parte bene e conduce nel punteggio per tutta la partita mentre la Xerox, che non molla mai, tenta più volte di riagganciare gli avversari. Il primo tempo termina con un punteggio alto per la gioia degli amanti del basket spettacolo: Cinzano 52 - Xerox 43. 

Da segnalare il dominio ai rimbalzi del trio Hansen, Ferracini e Vecchiato sul
binomio Jura e Guidali. Mattatore nel Cinzano l'oriundo Charles Menatti che con 34 punti disputa forse la sua miglior partita in Italia. Il bomber più temuto, Pino Brumatti, si ferma a 20 punti perché al dodicesimo del secondo tempo deve abbandonare il campo per una distorsione alla caviglia.

Nella Xerox il solito Chuck Jura fa la parte del leone con 38 punti ben coadiuvato da
Guidali e da Rodà in doppia cifra. Partita di fine stagione, condotta tatticamente dagli allenatori su un copione ampiamente prevedibile, con in palio solo il prestigio cittadino, che però non era di poco conto.

Gli arbitri Rotondo di Bologna e Dal Fiume di Imola hanno assegnato 22 tiri liberi
all'Olimpia di cui 18 realizzati e 17 alla Pallacanestro Milano di cui 14 a segno,
percentuali altissime per entrambe le squadre.

La “rosea” ha riportato come quintetto ideale: Menatti, Benatti, Brumatti Jura e
Guidali.

Il tabellino dell'incontro:
Cinzano Milano 108
: Benatti 8, Hansen 15,Vecchiato 10, Menatti 34, Bianchi 8, Brumatti 20, F. Boselli 1, Ferracini 12, n.e. Friz.
Xerox Milano 94: Guidali 16, Farina 8, Jura 38, Rodà 16, G. Gergati 6, Maggiotto 2, Papetti 6, Veronesi 2, n.e. Antonucci e Cortellini.

Vecchiato e Guidali nel Derby